Archivio | CULTURA E SOCIETA’ RSS feed for this section
Immagine

Giovani scrittori crescono. Vi presento Giampiero Margiovanni.

2 Mag

In questi ultimi tempi sto notando come tanti Abruzzesi stiano intraprendendo dei percorsi meravigliosi in particolare nella scrittura e nella pubblicazione di un libro. Cosi mi sono messa in contatto con loro per farveli conoscere perchè ritengo importante anche questo tipo di Made In Italy. Do il via Con Giampiero Margiovanni che ha presentato poco tempo fa il suo primo libro I SOGNI NELLE LACRIME che ha gia riscosso un notevole successo. Paragonato al nuovo Ammaniti con il suo thriller dalla narrazione e dallo stile impeccabile che tiene incollati alla lettura fino all’ ultima pagina, degno di un grande scrittore.  Complimenti Giampiero e in bocca al lupo!

Buona Lettura

Giampiero-Margiovanni-scrittore

Giampiero Margiovanni – Scrittore

G – Chi è Giampiero Margiovanni e parlaci un pò di te.

GM – Ho 27 anni, sono di Atri precisamente vivo una piccola frazione chiamata Treciminiere, sono laureato in Mediazione linguistica, attualmente lavoro come assistente alla direzione per il brand We Positive, ma ho diverse passioni e hobby tra cui la scrittura appunto e il teatro, infatti faccio parte di una compagnia teatrale chiamata Les enfants Rouges e da novembre frequento un corso di teatro che si tiene a Pescara da Giampiero Mancini.

G – Come ti sei affacciato alla scrittura e quando hai iniziato a scrivere?

GM – Il mondo dei libri mi ha sempre appassionato, prima di tutto come lettore..ma fin da piccolo ricordo che scrivevo e inventavo storie, in un tema alle medie scrissi pure che da lì a qualche anno avrei pubblicato un romanzo…anche se non è avvenuto proprio “qualche anno dopo”…però è successo.

G – Il tuo libro, come è nato?

GM – Il mio primo romanzo si chiama I sogni nelle lacrime e nasce 20 anni fa da un incubo che fece la mia bisnonna. Sognò che io e mio cugino e lei venivamo rapiti e rinchiusi in una vecchia casa…quel sogno mi è sempre rimasto impresso nei ricordi e mi ha dato la base su cui costruire tutto il racconto…anche perché poi il racconto differisce molto dal sogno fatto 20 anni fa dalla mia bisnonna.

G – Ci racconteresti in breve di cosa parla?

GM – Parla di nonna Angelica Max e Leo due fratellini suoi nipoti. I tre vengono rapiti dal Bulgaro e dal suo complice Giovanni per dei loschi traffici di una banda dell’est europa. Nel bel mezzo del racconto nonna e nipoti scoprono di non essere così lontani da casa e tentano la fuga…

G – che importanza ha avuto la tua famiglia in questo progetto?

GM – La mia famiglia mi è sempre vicina in tutto quello che faccio per fortuna…quindi anche questa volta a modo loro mi hanno incoraggiato.

G – Pensi che sia stato difficile arrivare fino alla pubblicazione?

GM – Si perché purtroppo non basta essere bravi bisogna avere anche fortuna…ritengo di essere comunque un privileggiato ad avere una casa editrice che punta su di me in quanto Solfanelli è tra i migliori editori abruzzesi. Poi se sono anche bravo lo lascio decidere a chi leggerà il mio libro.

G – Cosa Pensi del panorama italiano editoriale ? Oppure meglio l’estero?

GM – Da quello che so io all’estero, soprattutto negli Usa, si fa molto più scouting e si investe di più…mi è capitato di sentire di case editrici italiane che pubblicano ragazzi giovanissimi senza nemmeno leggere i manoscritti, magari hanno tra le mani il nuovo Follett e nemmeno se ne sono accorti, e abbandonano gli autori a se stessi…come anche c’è chi pubblica cose improponibili di autori che non sanno nemmeno parlare l’italiano.
Secondo me bisognerebbe pensare di più prima di dire no o sì a un autore.

G – Quanto hanno influito i social nel tuo progetto?

GM – Penso che siano un’ottima vetrina, ma non hanno inciso molto nel mio caso… Sicuramente ci sono grandi margini di crescita in quel campo.

G – Cosa ha significato per te questo lavoro?

GM – Credo che sia una grande cosa..non solo per me ma per chi scrive in generale..poter rendere reale ciò che fino a qualche tempo fa era solo un’idea in testa non è da tutti. Purtroppo definirlo lavoro è esagerato perché sono in pochi quelli che riescono a vivere di arte.. ma ci stiamo adoperando in quella direzione.

G – Cosa ti senti dire a chi inizia a scrivere oggi?

GM – Inanzitutto di non piegarsi all’editoria a pagamento, tenere un anno in più il manoscritto in cantina è sempre meglio che regalarlo al primo che passa solo per smania di pubblicazione…e poi voglio dire di crederci perché se non ci credi tu in prima persona non ci crede nessuno.

G – Quale scrittore ti ha più influenzato?

GM – Sicuramente Niccolò Ammaniti. Qualcuno ha insinuato che il mio stile sia molto simile al suo…speriamo non si offenda nessuno…

G – Cosa ti aspetti per il futuro?

GM – Ho in cantiere un altro libro e spero di finirlo entro la fine dell’anno.

G – un tuo parere su chi cerca di fare impresa in Itala oggi?

GM – Sarò banale…purtroppo l’Italia taglia le gambe a chi prova ad affacciarsi nel mondo imprenditoriale piccolo o grande che sia. Conosco persone a cui, nonostante l’andamento positivo degli affari, è convenuto chiudere la propria attività piuttosto che mettersi in regola con tutte le norme e leggi.

16700483_1785302651791607_3070397295872110665_o

I Sogni nelle Lacrime – Copertina

 

Puoi Seguire Giampiero Margiovanni sulla sua pagina Fb:

https://www.facebook.com/isogninellelacrime/

Per ordinare il libro I SOGNI NELLE LACRIME:

http://www.lafeltrinelli.it/libri/giampiero-margiovanni/i-sogni-nelle-lacrime/9788874755301

 

Se vuoi collaborare con il blog e raccontare la tua attività puoi contattarmi sulla pagina fb:

https://www.facebook.com/pages/Ghirigoro-BLOG-Il-Made-In-Italy-è-di-Moda/779422408810547?fref=ts

Oppure alle mail:

ghirigoro17@gmail.com – giovanna.bronico@libero.it

Se vuoi seguire Ghirigoro e acquistare contattami qui:

https://www.facebook.com/madeinitaly017

Giovanna Bronico – Autrice Blog

http://www.giovannabronico.com/

Annunci
Immagine

Frodi di Identità

1 Mar

Internet è un jungla e si sa e come in ogni cosa bisogna stare attenti ad esserne parte. Io Giovanna Bronico ho sviluppato quasi tutta la mia attività su internet tra siti e social e altro. Sono un designer Italiana al 100% sono tra le eccellenze del made in Italy Italiane con Ghirigoro. E fino a qui ci siamo. Da un paio di mesi sto avendo problemi con un e-commerce di un azienda presunta tedesca che si è liberamente appropriata del mio nome e del mio dominio sfruttandolo a proprio favore, mettendo uno squallido e-commerce di scarpe e altra robaccia. Il problema è che questo sito www.giovannabronico.it pare sia una truffa bella e buona dalle segnalazioni che mi arrivano. Ovvero l’utente acquista paga e non riceve la merce.
Mi sono mossa per tempo ovvero c’è in corso un opposizione al dominio, una denuncia alla polizia postale e diverse segnalazioni fatte a Google direttamente oltre che ad Aruba gestore del dominio. Ovviamente io Giovanna Bronico quella originale mi dissocio da tutte le truffe in corso in quanto non sono responsabile di questo tipo di attività. Mi dispiace vedere il mio nome e il mio lavoro associato ad una cosa del genere e ovviamente, potete capire il danno che mi sta portando a livello di immagine e di lavoro, anche perché ho un marchio registrato a mio nome. Chi mi conosce lo sa, chi ha avuto modo di comprare i miei prodotti, sa che sono una persona eticamente corretta e molto limpida, forse anche troppo. Sa cosa vuol dire per me tutto il mio progetto e sa quante fatiche ci siano dietro ad una produzione di piccole quantità e conosce la passione che dedico ad ogni cosa. Dietro l’angolo trovi sempre chi ti scopiazza, chi cerca di fregarti su ogni cosa, chi calpesta i tuoi sogni senza il minimo scrupolo. Fornitori che ti fanno le scarpe dietro perché pensano che essendo una piccola possono fregarti idee progetti e soldi. E’ questo ci sta e fa parte di tutto il gioco e mi difendo abbastanza bene. Tutta questa vicenda oltre ad essere spiacevole è vergognosa perché in Italia uno sconosciuto può usare il tuo nome e per venirne a capo bisogna sempre e solo pagare. Potrei andare avanti per ore. Mi fermo qui. In corso ripeto ci sono denunce e vi terrò aggiornati su eventuali cambiamenti. Sono frodi di identità, e da una parte potrebbe anche farmi piacere perché vuol dire che qualcosa di buono lo sto facendo, ma sono totalmente incazzata nera.
il mio sito ufficiale è www.giovannabronico.com e vi prego se potete di condividere e rimettere a conoscenza, e se potete darmi una mano in questa piccola battaglia ve ne sarò grata.

Giovanna Bronico – Autrice Blog

Schermata 2016-03-01 alle 18.13.23

Maker Faire Rome…il mondo chiuso in un’ idea e in un microchip.

16 Ott

Si è tenuta a Roma qualche settimana fa la MAKER FAIRE ROME, ovvero uno dei più grandi eventi a livello mondiale per le nuove invenzioni e i nuovi progetti che hanno come denominatore comune la tecnologia e l’abilità artigiana. La fiera si è svolta all’ Auditorium Parco della Musica di Roma dal 3 al 5 Ottobre, dando modo agli artigiani digitali di tutto il mondo, di poter esporre e conoscere i nuovi progetti, le nuove invenzioni; e le procedure di realizzazione e di sviluppo su piattaforme informatiche nuove,  il tutto contornato da conferenze e work shop di ogni genere, sia per adulti che per bambini.
Con il blog ero presente per capire come può sposarsi l’abilità manuale con quella elettronica, per capire e vedere come si sono formati gli artigiani innovativi e le loro straordinarie invenzioni, e devo dire che sono stata letteralmente folgorata da questo evento.
Erano presenti piu di 200 espositori, e la cosa che che mi è subito piaciuta, è che fosse pensata per tutta la famiglia, cani compresi. Inoltre gli espositori erano giovani, alcuni giovanissimi e questo mi ha dato una bella dose di energia, tanta speranza e la consapevolezza che il mondo è veramente a portata di un semplice click.

10723089_10205069199990651_1956218141_n10726655_10205069262952225_643481896_n

A farla da padrone per la maggioranza sono state le stampanti in 3D di tutte le dimensioni, che ho visto funzionare con materiali diversi, dalla plastica fino all’argilla e la greta e addirittura con gli scarti alimentari. Non solo tecnologia ma sopratutto ecosostenibilità dei progetti, ho trovato interessante Il Bio-Reattore ad alghe e lieviti per la produzione del carburante e di nuove energie per il futuro, che si basa sui processi di fermentazione dei vari materiali! Inoltre la maggior parte dei progetti presenti, erano stati realizzati con meccanismi o componenti  fatte con stampanti 3D. Non solo oggetti o prototipi quindi, ma anche parti meccaniche per la realizzazione di un idea.

10726647_10205069202190706_951731189_n

10743325_10205069236391561_432776627_n

10728917_10205069237751595_896151861_n

10736198_10205069237511589_1109392926_n

10723350_10205070167134829_550042906_n10743252_10205069221351185_203692315_n

Il tutto si è esteso ovviamente anche a livello gastronomico. E ho trovato questa cosa favolosa!! Hanno trovato il modo di disegnare e scrivere sulla pasta fresca, rendendola più personalizzabile possibile. L’idea è quella della pistola che usano i tatuatori,ovviamente riprogettata e studiata per le esigenze acui si deve prestare, al posto dell’inchiostro, viene usato il nero di seppia, che permette di tracciare dei disegni, anche molto definìti, e che si fissano e si ripuliscono dell’eccesso di materiale in fase di cottura.  Anche qui si si sta sviluppando tutto un mondo pazzesco che ti lascia a bocca aperta. Fino ad ora sono solo prototipi, ma a breve potremmo avere diversi formati di pasta da poter personalizzare e stampare con le stampanti e tutto questo mentre mettiamo tranquillamente l’acqua sul fuoco. Conservando comunque un’ alta qualità del prodotto, cosa fondamentale.

10721065_10205069238671618_2120842583_n

10699292_10205069239831647_822198543_n

10711447_10205069240991676_111458604_n

10735820_10205069242831722_330470633_n

Girando tra i vari stand ho avuto modo di vedere centinaia di cose, alcune bizzarre, altre divertenti, e molte impressionanti. impressionanti come i progetti di robotica!!

10733659_10205069219671143_1616255519_n

10743438_10205069202910724_2049773904_n

Tra le tante invenzioni e tra i vari brevetti uno in particolare ha colpito la mia attenzione. Forse perché sono donna, ma anche perché, per quel che mi riguarda, è un progetto concreto e immediato, da usare nella vita quotidiana.  Il Seggiolone Salva Bimbi ” Ricordati Di me” di tre ragazzi dell’ Istituto Superiore Enrico fermi di Padova. In pratica hanno dotato un comune seggiolino per auto, con una serie di sensori che si muovono con piattaforma Arduino, tale che, nel momento in cui viene lasciato accidentalmente un bimbo in macchina, in automatico, abbassa i finestrini della vettura di qualche cm, accende le 4 frecce, manda un sms ai gentiri scrivendo “Mamma Papà sono in macchina” e inoltre da le coordinate con il gps per trovare più facilmente la vettura, a chi legge per primo il messaggio. Favoloso!!

20141005_151922 20141005_152029

E in fine non poteva mancare la sessione dedicata al fashion. Abiti progettati e costruiti con i neon, in grado di potersi muovere, sempre con il sistema Arduino, e alcuni fatti con materiali ecosostenibili. Borse stampate in 3D!! insomma credetemi ne ho viste per tutti i gusti!!!

10743461_10205069215431037_1754312939_n

10743390_10205069216871073_1490859228_n

10723633_10205069201150680_1288086793_n

Ma lo sapete cosa ho travato estremamente divertente? Bubbleao!!!!! in pratica inviando semplicemente un tweed dal un profilo twitter e scrivendo #bubbleao, dalla bocca di un gioco a forma di pesce cominciano ad uscire bolle di sapone a raffica!!! Divertentissimo!

10660719_10205069263832247_1525855146_n

BzK-B6yIYAAmwTb

Continuate a seguirmi sul Blog e per Info e collaborazioni potete contattarmi direttamente sulla pagina Fb di GHIRIGORO T-SHIRT & ACCESSORI:
https://www.facebook.com/madeinitaly017

Un Ghirigoro di Auguri!!!

23 Dic

Buone Feste a tutti con l’augurio che il 2014 sia l’anno delle cose giuste e dei desideri che si avverano!!!
A breve nuovi post ma intanto continuate a seguirci!!!

Immagine

Citazione

Grazie e ancora grazie!

17 Dic

Un grazie a tutti coloro che seguono da un po il blog e chi lo sta facendo ora, grazie per dare il supporto necessario a questa piccola iniziativa che ha come obiettivo di aumentare l’informazione sul Made In Italy del nostro territorio. Rinnovo l’invito a chi volesse collaborare con noi, apportando a questo piccolissimo spazio, la propria attività e le proprie creazioni. Perché crediamo fortemente nelle risorse creative che sono presenti qui in Italia, perchè per Made in italy non intendiamo solo i prodotti ma sopratutto il processo creativo che ha fatto si che una buona idea diventasse un ottimo prodotto. Perchè abbracciamo l’idea che IL MADE IN ITALY è di moda!!! Per info e collaborazione scrivete a ghirigoro17@gmail.com

“FUD” il piatto è servito! La storia di Francesco.

16 Nov

Immagine

Per Francesco Cinapri creativo di nascita vale il detto parla come mangia. Si scrive Fud e si legge Fud il primo vero cooking lab in Abruzzo, tutto rigorosamente made in italy. E’ un laboratorio creativo e si trova Montesilvano Colle, nello spazio BR1, un laboratorio di idee capace di comunicare e di promuovere le attività culturali legate all’enogastronomia. Insomma un luogo dove scambio, progettazione e soprattutto comunicazione la fanno da padrone. Francesco è un grafico con la passione per la cucina, e da questa forte combinazione nasce l’idea di creare un luogo di condivisione per le persone che come lui, amano i sapori della tavola, cercando di introdurle in un mondo fantastico, fatto di colori sapori spezie farine e capire di più su quali sono le dinamiche legate alla preparazione di particolari piatti, rendendole parte integrante della creazione di un piatto fino ad arrivare alla composizioni e alle finalizzazioni di esso, avendo cura, passione, gusto e insegnando il “tocco” dello Chef che rende ogni piatto unico.

Immagine

Francesco Cinapri ai fornelli

Immagine

Immagine

Fud organizza periodicamente degli eventi che hanno la particolarità di essere sempre diversi, accompagnati ogni volta da una performance  artistica o mostra d’arte per tenere sempre alta l’attenzione degli ospiti e non farli annoiare. Ad ogni cena verrà abbinato un ottimo vino locale e ogni volta sarà ospite il produttore per spiegare il prodotto e l’abbinamento fatto. Insomma Tradizione Creazione innovazione e ottima qualità sono le carte vincenti di Francesco Cinapri di cui sono sicura sentiremo ancora parlare. Il prossimo evento che Fud organizza è per lunedì 18 Novembre ore 20,30 per una cena illustrata da Marcello Spadone a tutto baccalà’ e con mostra di Sandro Visca.

Per info e prenotazione
http://www.assofud.it
o visitate la pagina fb
https://www.facebook.com/assofud
e buon appetito!

Ti Presento Annalu.

28 Ott

Salve a tutti!!! 

In questo post voglio farvi conoscere un’artista a tutto Made in Italy. Annaluisa Giansante, o più’ semplicemente Annalu.

E’ una meravigliosa cantautrice abruzzese che ha appena lanciato il suo primo album ” LA VITA DI UN CANTAUTORE” con il singolo “MILANO RACCONTAMI” che adoro.

Immagine

Annaluisa Giansante classe 1985

Musica fresca, una voce melodiosa, una dote innata nel raccontare, fanno di lei un’artista a tutto tondo. Ho avuto modo di conoscerla per via delle maglie e mi sono subito resa conto di avere a che fare con una persona estremamente umile lontana da cliché che tutti si aspettano. Dote che ogni grande artista dovrebbe mantenere, per rimanere veramente grande!

Immagine

Copertina Album “LA VITA DI UN CANTAUTORE”

Immagine

 

Singolo “MILANO RACCONTAMI

In giovanissima eta’ dopo aver terminato gli studi di chitarra classica, pianoforte, musical e canto moderno, decide di trasferirsi a Milano per dare forma al suo meraviglioso sogno di diventare cantautrice. Collabora con la casa discografica EMI, scrive “Per Te” per Valerio Scanu, collabora con Jacopo Sarno per le canzoni “In ogni attmo” “senza regole” e “Non so volare”. Si afferma anche a livello internazionale scrivendo il brano ” Un mondo a colori” per il film di animazione ” IL topolino Marty2″ prodotto dalla Twenty Century Fox. 

Ha scritto la colonna sonora del film londinese “Jack Said”, e aperto concerti  per artisti nel panorama nazionale come Rossana Casale, I Moda’, e il Tenore Piero Mazzocchetti.

Credo che Annalu sia destinata ad un grande successo perche’ ha talento ha passione e non si e’ certo improvvisata in questo faticoso mestiere. Ha lavorato e sta lavorando sodo e i risultati si vedono. La considero un vero esempio da seguire perche’ ha messo i suoi sogni prima di tutto e sta mettendo anima e corpo per far si che diventino realtà’.

Brava Annalu e ancora IN BOCCA AL LUPO.

Per Seguirla  https://www.facebook.com/annalumusic